Home » Vantaggi

I vantaggi dell'Edilizia Acrobatica

L'edilizia acrobatica è l'alternativa moderna all'edilizia classica. S'ispira alle tecniche dell'alpinismo, dell'arrampicata e della speleologia e permette di restaurare e ripulire le facciate degli edifici in tempi record.
La particolarità dell'edilizia acrobatica è da rintracciarsi nel fatto che non prevede l'ausilio di cestelli elevatori o di ponteggi: gli operai, debitamente addestrati, si calano dall'alto attraverso delle funi sino a raggiungere il punto che necessita di manutenzione o di restauro, a qualunque altezza esso si trovi. È questo il motivo per cui gli interventi effettuati tramite questa modalità garantiscono un risparmio di tempo non indifferente: mettere in piedi ponteggi e impalcature, così come rimuoverli una volta terminati i lavori, è difatti un'operazione talmente lunga da dilatare - a volte anche eccessivamente - la durata complessiva delle opere di edilizia. Tra i principali interventi che è possibile effettuare in quota ci sono la sostituzione delle tegole e delle copertine, interventi sui cornicioni, sulle grondaie, sulle terrazze e sui camini. Operazioni che in condizioni normali richiederebbero il montaggio di ponteggi e piattaforme elevatrici, ma che grazie all'ediliziacrobatica diventano interventi di ordinaria amministrazione da completare nel giro di pochi giorni. Non si risparmia solo tempo.

Si risparmia anche denaro, visto e considerato che il montaggio dei ponteggi, la redazione dei documenti necessari per richiedere il permesso e le imposte relative all'occupazione del suolo pubblico comportano una spesa non indifferente. Scegliendo la strada dell'edilizia acrobatica non sarà invece necessario nulla di tutto ciò, ragion per cui si tratta di una valida e ben più economica soluzione da prendere seriamente in considerazione. A meno che ovviamente i lavori da fare non siano troppo lunghi: esulano dalle competenze degli operai in quota interventi del tipo rifacimento delle facciate degli edifici storici, lo spicconamento delle superfici di intonaco e qualunque altra richiesta preveda tempi troppo lunghi. 

La sicurezza degli operai di edilizia aLTERNATIVA è al primo posto

Nel momento in cui si decide di optare per l'edilizia acrobatica, bisogna tenere bene a mente che la sicurezza degli operai alpinisti ha la priorità su tutto: dev'essere permesso loro di lavorare nella massima tranquillità facendo in modo che nessuno corra alcun rischio. L'edificio deve perciò essere provvisto di svariati punti di fissaggio, tutti solidi e robusti, ai quali saranno poi agganciate le corde che serviranno loro per calarsi sino al punto d'interessa. Il sistema di cui si servono questi alpinisti prestati all'edilizia si chiama linea vita: installata sulla copertura dell'edificio si compone di una serie di cavi d'acciaio tesi, a loro volta, tra fissaggi collegati direttamente alla struttura dell'edificio. Prima dell'installazione naturalmente occorre elaborare un progetto dettaglio che indichi per filo e per segno come e dove posizionare le componenti che compongono questa linea vita. 

Perché scegliere l'edilizia acrobatica

C'è un'altra ragione ancora per cui confidare nell'edilizia acrobatica è sempre un'ottima idea. Spesso nelle grandi città non è possibile ottenere i permessi di occupazione del suolo pubblico, il che sta a significare che i Comuni non permettono il montaggio di impalcature e ponteggi indispensabili per effettuare determinati lavori. Accade più che altro nelle grandi città, dove il traffico è intenso e si rischia che queste strutture lo ingolfino ancor di più, ma anche nei centri storici, nella maggior parte dei casi sottoposti a vincoli ben precisi. In questi casi l'edilizia acrobatica è provvidenziale ancor prima che rapida ed economica. Sebbene vantaggiosa sotto ogni punto di vista, però, chi intende rivolgersi agli alpinisti-operai deve sapere a priori che le condizioni meteorologiche potrebbero tirare un brutto tiro. Va da sé, ovviamente, che le piogge intense e il maltempo tipico della stagione invernale potrebbero incidere in maniera piuttosto determinante sulla durata complessiva dei lavori. Operare in condizioni estreme non è assolutamente concesso agli operai in quota, perché seppur siano addestrati e spesso abituati a fronteggiare situazioni rischiose non è il caso che rischino la vita solo per rispettare una scadenza. Questo significa, di conseguenza, che il preventivo dei lavori potrebbe subire nel tempo qualche variazione: se piccola o significativa dipende solo ed esclusivamente dal tempo appunto, che sarà l'unico e il solo a stabilire quanto i lavori dovranno durare.