Home » Servizi » Ripristino e manutenzione impianti fotovoltaici

Ripristino e manutenzione impianti fotovoltaici ROma

Il ripristino dei pannelli fotovoltaici è utilissimo in caso di danni di varia natura, perché permette di recuperarli senza doversene disfare prima del tempo.
Ormai i pannelli fotovoltaici sono diffusi ovunque ma affinché svolgano correttamente la loro funzione, ovvero convertire l'energia solare in energia elettrica tramite l'effetto fotovoltaico, è necessario sottoporli a regolari interventi di manutenzione e pulizia oppure, nei casi più complessi, a vere e proprie operazioni di ripristino.

Pannelli fotovoltaici: come sono fatti e come funzionano

pannelli o moduli fotovoltaici sono costituiti da un piano di appoggio in materiale plastico, che fa da supporto, da celle fotovoltaiche e da materiale polimerico detto Etilen Vinil Acetato (EVA), che fa da collante fra i due strati. Ogni cella fotovoltaica è collegata tramite un filamento a base di argento che va dal basso fino al punto più alto proseguendo nella parte posteriore della cella successiva. Infine il pannello è formato da un vetro temperato a basso contenuto di ferro e un ulteriore strato di Etilen Vinil Aectato fra cella e vetro, per assicurare l'aderenza della prima sul secondo. Una cornice in alluminio racchiude il tutto. In ogni pannello è compresa anche una scatolina di giunzione contenente le stringhe di celle accoppiate a diodi, utili per by-passare eventuali celle non funzionanti. 

A seconda dei materiali utilizzati e di alcuni parametri produttivi, si stabilisce la qualità dei pannelli fotovoltaici. Ovviamente non è facile verificare, se non si è esperti, l'effettiva qualità del modulo, e per questo in fase di acquisto è bene affidarsi a produttori di fiducia o perlomeno ad aziende localizzate nelle vicinanze, che possono essere più facilmente contattate per eventuali problemi e sostituzioni.

Impianti fotovoltaici: come si fa la manutenzione 

La manutenzione ordinaria, e le ispezioni periodiche, sono importantissime per assicurare la durata degli impianti fotovoltaici nel tempo. La manutenzione prevede una serie di operazioni fra cui la verifica delle strutture di supporto, la pulizia dei pannelli, il controllo dei quadri elettrici ma anche del generatore fotovoltaico, dello stato delle batterie, degli inverter e di ogni altro dispositivo interessato. I costi di manutenzione generalmente non sono elevati perché i pannelli fotovoltaici non comprendono parti meccaniche in movimento e l'usura è tendenzialmente bassa. 

Sebbene alcune operazioni possano essere eseguite in autonomia, come una pulizia regolare con acqua decalcarizzata e appositi strumenti per la rimozione di pollineescrementi di volatili, terra e foglie, è sempre meglio affidarsi a professionisti del settore, onde evitare di farsi male o di provocare danni agli impianti dovuti all'inesperienza. Non a caso la manutenzione va comunque affidata a ditte specializzate come Edilizia Alternativa almeno una volta all'anno. Più i pannelli sono puliti, maggiore è la loro ricettività, in quanto strettamente correlata alla quantità di luce assorbita nel processo fotovoltaico. 
 
Richiedi un sopralluogo gratuito
Nome e Cognome* 
Email*  
Telefono* 
Messaggio
Informativa sulla privacy
Dichiaro di aver letto e accettare la privacy* 
Fondamentali per l'efficienza dei moduli sono anche una buona ventilazione, onde evitare il loro surriscaldamento, e la libera ricezione dei raggi solari, che può essere verificata controllando se la zona è spesso in ombra nel corso della giornata, a seconda dei vari periodi dell'anno. La manutenzione professionale include inoltre il monitoraggio dei rendimenti annuali dell'impianto fotovoltaico. Confrontando i dati ottenuti con i valori medi di altri impianti presenti sullo stesso territorio, è possibile capire se il sistema fotovoltaico sta effettivamente funzionando. 
Altri interventi periodici riguardano il controllo dei contatti, la rimozione di eventuali incrostazioni, la sostituzione di fusibili bruciati o danneggiati, la verifica del voltaggio della batteria che, se necessario, dev'essere sostituita o caricata.

Esistono anche dei sistemi di segnalazione guasti pensati per impianti fotovoltaici connessi in rete, che permettono di verificare se ci sono fermi nell'impianto, danni ai componenti, danni di vario tipo, cali di tensione. Questi sistemi di segnalazione consentono di monitorare costantemente i pannelli e, nel caso in cui si riscontrino problemi, permettono di contattare ditte specializzate come Edilizia Alternativa prima che sia troppo tardi e il danno diventi irreversibile. Un gran vantaggio da non sottovalutare.

Conseguenze di una scarsa manutenzione pannelli solari

In caso di scarsa manutenzione degli impianti solari, possono subentrare più facilmente problemi, sebbene questi ultimi possano anche dipendere dall'utilizzo di materiali di scarsa qualità e/o da una scorretta installazione dell'impianto stesso. La conseguenza più grave è rappresentata dal totale blocco della produzione energetica, che richiede obbligatoriamente un intervento mirato a ridurre le perdite e a ripristinare i pannelli fotovoltaici. In tal caso è indispensabile contattare i professionisti di Edilizia Alternativa, azienda con pluriennale esperienza nel settore, che interverranno in modo rapido avvalendosi della tecnica dei lavori su fune, molto più efficace, economica e veloce dei metodi tradizionali.

Pannelli fotovoltaici: i guasti più comuni 

I pannelli fotovoltaici pur avendo delle garanzie a lungo termine, tendono nel tempo a deteriorarsi, l'esposizione solare costante incide infatti sulle loro prestazioni e sull'invecchiamento dei materiali e dei componenti. Niente di grave purché vengano regolarmente sottoposti a interventi di manutenzione. In generale un pannello fotovoltaico si può ritenere alla fine della sua vita operativa, quando raggiunge un rendimento pari o inferiore al 50% della produzione elettrica che aveva inizialmente. Raggiunto questo punto, è meglio ripristinarlo del tutto per evitare che i costi di manutenzione e gli interventi di pulizia superino i guadagni dovuti all'impiego di energia elettrica. 

Tornando ai guasti più frequenti, ricordiamo il corto circuito della cella solare, a causa del quale si verificano un abbassamento di tensione oppure una mancata produzione di energia elettrica. Ciò può dipendere dal deterioramento della resina protettiva delle celle fotovoltaiche. In altri casi l'impianto può danneggiarsi a causa di un surriscaldamento anormale dovuto a problemi nel sistema di ventilazione, che svolge un ruolo di fondamentale importanza. 

Altri danni possono essere causati da agenti atmosferici, per esempio fulmini, neve, foglie e rami, o anche polvere. Nel caso dei fulmini, è possibile prevenire eventuali danni con apposite gabbie parafulmini, in base alla normativa CEI 62305-1/4, che prevede anche l'installazione di scaricatori di sovratensioni. 
A volte lo stesso irraggiamento solare provoca una diminuzione di rendimento nelle celle con conseguente rottura del pannello. Per quanto riguarda foglie, rami e polvere, a fare la differenza in termini di prevenzione, è sicuramente la pulizia regolare dei moduli, eseguita preferibilmente da professionisti come i tecnici di Edilizia Alternativa.

Ripristino pannelli fotovoltaici: i vantaggi dei lavori su fune

Il lavoro su fune adottato da Edilizia Alternativa permette di ripristinare i moduli fotovoltatici in tempi molto più rapidi perché non comporta il noleggio di strutture per il sollevamento del personale. Queste ultime oltre a rappresentare un costo aggiuntivo, richiedono tempi di installazione notevoli, che incidono inevitabilmente sul costo finale dei lavori.

Ma i vantaggi sono innumerevoli, difatti il lavoro su fune consente di raggiungere qualunque altezza operativa e di programmare gli interventi nel tempo, pianificando le spese o, al contrario, di intervenire tempestivamente, senza bisogno di montare piattaforme aeree o dispositivi simili. I vantaggi riguardano anche i residenti in zona che possono accedere all'edificio interessato dai lavori senza problemi, aprendo le finestre normalmente e vivendo in sicurezza senza timore di eventuali intrusioni durante le operazioni di ripristino dei pannelli. 

Come avviene il ripristino pannelli fotovoltaici su fune

I tecnici di Edilizia Alternativa eseguono gli interventi sugli impianti fotovoltaici in quota su fune con la tecnica dell'Edilizia acrobatica, riuscendo così a operare direttamente sui pannelli ripristinandoli o sostituendo, se necessario, alcuni componenti come le cabine inverter, cavi e dispositivi coinvolti nel malfunzionamento.

Grazie al sistema linee vita anticaduta, i professionisti di Edilizia Alternativa lavorano in massima sicurezza e libertà, senza bisogno di installare scomode pedane e piattaforme per il sollevamento. I prodotti impiegati per il ripristino pannelli fotovoltaici sono tutti di alta qualità e gli strumenti utilizzati rigorosamente all'avanguardia. Sempre per merito del lavoro su fune, gli interventi possono essere programmati nel tempo, anche tramite contratti condominiali, pianificando in tal modo le spese ed evitando danni irreversibili.