Home » Servizi » Pulizia e manutenzione tetto

Pulizia e manutenzione tetto Roma

La manutenzione costante e ben programmata è essenziale per aumentarne la resistenza e la durata nel tempo, affidati ad Edilizia Alternativa operiamo in tutta Roma.
Efficace barriera contro il sole, il vento e la pioggia, se trascurato può provocare numerosi problemi alle nostre case e soprattutto porci di fronte a una spesa ingente per il suo rifacimento. Inoltre, un tetto in cattive condizioni può mettere a repentaglio, oltre la nostra sicurezza, anche quella di eventuali passanti. Una pulizia accurata è l'unico strumento che può aiutarci a prevenire situazioni poco piacevoli.

Perché è necessario pulire il tetto?

Dalle foglie secche che cadono in autunno ai nidi di uccelli o insetti, fino alla fuliggine e al muschio: questi sono tutti elementi che a lungo andare possono compromettere lo stato di salute del nostro tetto.

Il pericolo è che le stratificazioni di sporcizia possano far saltare o rompere le tegole, creando pericolose infiltrazioni di acqua nella nostra abitazione. Un esempio su tutti: proviamo a pensare a una grondaia sporca e intasata dalle foglie secche. Il cattivo deflusso dell'acqua piovana può provocare seri problemi di intasamento e scolo al di fuori dei canali di deflusso. Questo, tradotto in parole povere, può creare seri danni alla muratura sottostante. Inoltre il ristagno dell'acqua attira mosche e zanzare. 

Il muschio, altro temibile nemico, si forma dopo una stagione particolarmente piovosa. Crea una sottile patina biologica che impedisce la corretta traspirazione delle tegole, causandone la rottura e il progressivo degrado. I colpevoli di questo comportamento sono sia le radici che, penetrando nella muratura sottostante creano crepe e fessure, sia le sostanze chimiche che il muschio naturalmente secerne. Inoltre, un tetto ricoperto dal muschio è anche poco bello da vedere perché risulta ricoperto da una patina verde o nera in base alla luce assorbita.


 

Quando pulire il tetto

Se da un lato è vero che la manutenzione tetto è nella lista delle cose da fare non appena ci trasferiamo in una casa nuova, è altrettanto vero che è uno dei lavori che si tende a rimandare con molta facilità.

Per evitare danni ingenti e per assicurare lunga vita al nostro tetto è necessario procedere alla pulizia almeno una volta l'anno. Il periodo migliore è poco prima dell'inizio del periodo invernale. In questo lasso di tempo infatti non è iniziato ancora il freddo pungente e le foglie secche ormai sono cadute.

Questa è la regola generale. In realtà un'accurata revisione va effettuata dopo ogni fenomeno meteorologico particolarmente violento, come un temporale o, in casi più estremi, dopo una tromba d'aria. Salire e visionare le tegole è di fondamentale importanza per verificarne la rottura o il semplice spostamento.

La manutenzione cambia anche in base al tipo di materiale con cui è costruito il tetto e alla sua esposizione. Un'abitazione in montagna, sollecitata dalla presenza di ghiaccio e neve, avrà bisogno ad esempio di qualche controllo in più rispetto a una casa in pianura.

La corretta manutenzione e la pulizia periodica sono fondamentali per allontanare nel tempo il rifacimento totale del tetto, operazione che di solito si fa in un lasso di tempo che va dai 20 ai 40 anni dopo la costruzione.
 

Chi si occupa della pulizia del tetto?

Se si è particolarmente abili nel fai da te, la manutenzione tetto può essere effettuata, con discreti risultati, anche da soli. Basta procurarsi gli strumenti necessari e, se le condizioni del tetto non sono particolarmente disastrose, è possibile realizzare anche qualche riparazione.

La domanda fondamentale è un'altra: conviene?

Partiamo da un presupposto fondamentale dal quale non si può prescindere: la sicurezza. Eseguire dei lavori sul tetto che per sua natura si trova in una posizione elevata rispetto al terreno, può essere molto pericoloso. Lavorare da soli vuol dire avere tutti gli strumenti necessari per mettersi in sicurezza quali scale a libroponteggicalzature antiscivolo. Occorre procurarsi un'imbragatura di sicurezza e assicurarsi di avere tutti gli attrezzi in un porta strumenti. In linea di massima rimane un lavoro pericoloso che espone la persona a numerosi rischi.

Affidarsi a un'impresa vuol dire assicurarsi un lavoro eseguito a regola d'arte e soprattutto liberarsi dalle mille preoccupazioni relative alla sicurezza. Gli operatori acrobatici sono abilitati a lavorare in doppia corda di sicurezza e, grazie al sistema anticaduta linea vita, si muovono in piena libertà senza correre inutili rischi e soprattutto assicurando al cliente un lavoro eseguito a regola d'arte.

Scegliere un'impresa che lavora utilizzando il sistema dell'edilizia acrobatica di sicurezza assicura enormi vantaggi sia al cliente che all'operatore. Inoltre, la totale mancanza di ponteggi garantisce un'effettiva sicurezza alle abitazioni togliendo una via d'accesso facile ai ladri. Inoltre il cliente, non avendo la facciata invasa dalle impalcature può continuare a compiere i gesti quotidiani abituali, come andare sul balcone o semplicemente aprire una finestra.

Mettendo sul piatto della bilancia i costi delle attrezzature e la necessità di effettuare un'ottima pulizia non solo del tetto ma anche delle grondaie e dei pluviali, affidarsi a un'impresa specializzata è una scelta conveniente e soprattutto sicura.

Inoltre, gli operatori possono accorgersi di eventuali problemi che interessano il tetto, intervenendo in modo tempestivo con le riparazioni nel pieno rispetto delle normative nazionali.
 

Come si esegue la manutenzione tetto condominio

Richiedi un sopralluogo gratuito
Nome e Cognome* 
Email*  
Telefono* 
Messaggio
Informativa sulla privacy
Dichiaro di aver letto e accettare la privacy* 
Prima di eseguire la pulizia tetto del condominio occorre prendere atto delle sue condizioni. Un'attenta ispezione dello stato di salute di tegole, grondaie e pluviali è necessario per stabilire sia il tipo di intervento necessario sia il costo finale dell'intero lavoro.

Preferire un'impresa i cui operatori utilizzano il sistema della doppia corda di sicurezza è senza dubbio un benefit che permette di velocizzare il lavoro in quanto non comporta la necessità dell'utilizzo di piattaforme esterne come gru o impalcature. Questo aspetto comporta un altro innegabile vantaggio ovvero l'abbattimento del costo finale.
 

Pulizia delle tegole

Il primo passo per pulire in modo scrupoloso il tetto consiste nell'ispezione delle tegole e dei coppi. Dopo aver allestito il sistema anticaduta vita, gli operatori procedono alla pulizia utilizzando nella maggior parte dei casi una potente idropompa capace di togliere incrostazioni, sporcizia e detriti che possono rovinare e deturpare l'estetica dell'intera abitazione. Se le macchie sono particolarmente difficili gli operai utilizzano strumenti e prodotti adatti a sciogliere lo sporco più resistente.

Se le tegole sono coperte dal muschio è necessario intervenire con l'idropulitrice munita di spazzola. In questo caso sarà cura dell'operatore proteggere le grondaie e i pluviali per evitare che i singoli pezzetti di muschio cadendo possano ostruire il deflusso delle acque. Una volta ripulite le tegole è fondamentale passare, tramite una pistola elettrica o altro strumento adatto, un prodotto antimuschio e uno impermeabilizzante, necessari per proteggere le tegole.
 

La pulizia delle grondaie

Le grondaie sono la parte del tetto che si sporca molto velocemente. Devono essere sempre pulite per favorire il corretto deflusso dell'acqua ed evitare in questo modo danni alla struttura sottostante.

Il periodo migliore per pulirle è all'arrivo della stagione invernale oppure prima dell'estate. Un piccolo consiglio: è buona norma ispezionare con cura il loro stato in ogni periodo dell'anno per evitare di andare incontro a spiacevoli inconvenienti.

Prima di procedere alla pulizia, gli operatori specializzati verificano lo stato interno di tubature e canali di scolo per constatare la necessità o meno di lavori di riparazione o sostituzione.

Il passo successivo è liberare le grondaie delle foglie, dai detriti e dalla sporcizia che si sono depositati sulla superficie. Attraverso gli strumenti meccanici più indicati vengono rimosse anche le incrostazioni più resistenti. Infine, se necessario, si procede all'idrolavaggio per togliere ulteriori residui.
 

 

Quanto costa pulire un tetto?

Per compilare un preventivo corretto occorre innanzitutto effettuare un sopralluogo gratuito che permette all'impresa di stabilire i lavori da fare.

Il costo dipende da numerose variabili. Come abbiamo già sottolineato, privilegiare un'impresa che lavora con il sistema della doppia corda di sicurezza permette di evitare il noleggio delle impalcature aeree per sollevare il personale con notevole risparmio da parte del cliente.

In caso di tetto condominiale i lavori dovranno essere decisi tramite apposita assemblea previa presentazione della relazione tecnica in cui l'impresa avrà indicato con chiarezza il tipo di lavoro necessario e le eventuali riparazioni.