Home » Notizie » RIFACIMENTO FACCIATA CONDOMINIALE: QUANDO E COME RIFARE LA FACCIATA DEL CONDOMINIO?

RIFACIMENTO FACCIATA CONDOMINIALE: QUANDO E COME RIFARE LA FACCIATA DEL CONDOMINIO?

Richiedi un sopralluogo gratuito
Nome e Cognome* 
Email*  
Telefono* 
Messaggio
Informativa sulla privacy
Dichiaro di aver letto e accettare la privacy* 

RIPARAZIONE IN CASO DI CREPE DA CEDIMENTO STRUTTURALE, COME INTERVENIRE?

La facciata di una casa o di un condominio è un valore aggiunto non solo in termini estetici ma è anche una cartina di tornasole per capire la sicurezza di un edificio. La facciata manifesta più in fretta i danni subiti dalle intemperie e dalla trascuratezza, sintomi di problemi più grandi che possono poi investire anche l’edificio nella sua interezza.

Occorre quindi rinnovarla di tanto in tanto con piccoli interventi, oppure meno frequentemente ma con interventi programmati decisamente più consistenti.

Tra i problemi che riscontriamo legati alle intemperie:
– Crepe, che possono presagire danni strutturali maggiori e su cui occorre intervenire il prima possibile
– Macchie di umidità, che possono precludere a infiltrazioni fastidiose e dannose all’interno dell’edificio

Le cause dei danni alla facciata possono essere diverse, tra queste ci sono:

– Le intemperie, le piogge frequenti e l’umidità
– Il cedimento del terreno che può provocare le crepe molto estese, con conseguenti danni strutturali;
– Il cedimento strutturale dei muri interi, con conseguenze molto gravi.

Riparazione in caso di crepe da cedimento strutturale

Se si presentano crepe è bene effettuare subito un intervento per accertare la gravità dei danni. In questo caso deve intervenire un professionista con un sopralluogo accurato. Per la vostra sicurezza e quella dei condomini è bene procedere in maniera veloce onde evitare danni come nel caso del crollo della palazzina a Roma di qualche tempo fa, leggi qui cosa è successo

Quando le crepe sono molto estese e non si limitano alla superficie, significa che esiste un possibile danno strutturale, derivante dal cedimento del terreno su cui è costruito l’edificio. In questo caso, come detto, è bene richiedere l’intervento di un tecnico specializzato. Se la causa è il cedimento del terreno si procede con un consolidamento del terreno per la messa in sicurezza. L’intervento di consolidamento del terreno è un metodo rapido e non invasivo, che viene di norma utilizzato anche per gli edifici storici.

Hai visto che la tua palazzina ha dei danni simili?

Richiedi gratuitamente un intervento qui:

Quali sono i vantaggi della nostra tecnica senza ponteggi?

• abbattimento dei costi relativi al ponteggio
• maggior velocita’ di esecuzione dei lavori
• eliminazione del rischio di intrusione
• minima occupazione delle aree sottostanti