Home » Notizie » DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA PER DITTE OPERANTI SU FUNE: L’UNILAV

DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA PER DITTE OPERANTI SU FUNE: L’UNILAV

Richiedi un sopralluogo gratuito
Nome e Cognome* 
Email*  
Telefono* 
Messaggio
Informativa sulla privacy
Dichiaro di aver letto e accettare la privacy* 

CHE COS’È L’UNILAV E PERCHÉ VA PRESENTATO

Tra la documentazione obbligatoria che le ditte operanti su fune devono presentare alla committenza per dichiarare la regolarità della propria impresa c’è l’Unilav, il modello mediante il quale l’impresa edile – in qualità di datore di lavoro – attesta l’assunzione degli operatori su funenell’ambito dei lavori in cantiere.

Vi ricordiamo che l’Unilav e il Durc (Documento Unico di Regolarità Contributiva) devono necessariamente essere intestati alla stessa ragione sociale e partita Iva per evitare di imbattersi in spiacevoli sanzioni.

L’UNILAV NEL DETTAGLIO

Conosciamo nel dettaglio l’Unilav e le voci da cui è composto.

L’Unilav è un modello telematico che l’impresa di costruzioni, prima di avviare i lavori ed entro il giorno precedente all’inizio dei lavori, deve fornire all’ufficio per l’impiego e agli enti previdenziali al fine di ufficializzare l’instaurazione del rapporto di lavoro.
I dati principali trasmessi con l’Unilav sono: i dati del datore di lavoro (impresa di costruzioni), i dati del lavoratore e le caratteristiche del rapporto di lavoro.

Le informazioni che il datore di lavoro, ovvero l’impresa di costruzioni, deve fornire al lavoratore, ovvero l’operatore addetto ai lavori su fune, vanno indicate nel contratto di lavoro, nella lettera di assunzione o in ogni altro documento scritto da consegnare al lavoratore incaricato e comprendono:

  • La definizione dell’identità delle parti
  • La definizione del luogo di lavoro: quando il luogo di lavoro non è da considerarsi fisso, l’impresa di costruzioni, in qualità di datore di lavoro, ha l’obbligo di specificare in quali luoghi o in quali sedi occuperanno l’operatore su fune
  • La definizione dell’inizio del rapporto di lavoro
  • La definizione della durata del rapporto di lavoro e, se prevista, la durata del periodo di prova
  • La definizione dell’inquadramento, del livello e della qualifica del lavoratore
  • La definizione della retribuzione e la determinazione delle eventuali ferie da fruire
  • La definizione dei termini di preavviso in caso di recesso dal contratto di lavoro
  • La definizione dell’orario di lavoro

Al momento dell’assunzione e prima dell’inizio dei lavori, il datore di lavoro è tenuto a consegnare una copia della comunicazione preventiva di instaurazione del rapporto di lavoro, del contratto di lavoro o della lettera di assunzione al lavoratore.